Ma sempre ci sarà un buco nel muro dell' inverno per rivedere l'estate più bella...

e senza che nessuno li chiami i ricordi felici vengono a dir presente,

a riprendere posto accanto al fuoco vivo.

sabato 27 febbraio 2010

Hellboy a Matera concorso x grafici e disegnatori




Primo concorso per disegnatori presso l'Ass. "Strane Nuvole"...Immagina Hellboy, personaggio creato da Mike Mignola per la Dark Horse nel 1993, nella città dei Sassi.

I lavori saranno presentati al pubblico nello spazio-mostre (dal 9 al 20 marzo), insieme ad altri eventi nel corso della settimana dal 9 al 14 marzo, dedicati al diavolo rosso.


REGOLAMENTO DEL CONCORSO:

A chi è rivolto:
Il concorso è gratuito ed è rivolto a tutti, dilettanti e professionisti; non c’è limite d’età. Può partecipare chiunque desideri giocare col personaggio di Mike Mignola: HELLBOY.
Si istituiscono due categorie:
"Juniores" fino a 14 anni (i nati nel 1996) d’età;
"Seniores" dai 15 anni d’età in poi.

Come si partecipa:
Ogni partecipante dovrà realizzare un’illustrazione originale in formato A4 (non vale ricopiare o rielaborare un disegno già realizzato) con qualsiasi tecnica si desideri (chi usa tecniche digitali dovrà consegnare una stampa).
Sul retro della tavola si deve indicare: nome, cognome, data di nascita, luogo di residenza.
Assieme all’originale bisogna consegnare un’ottima riproduzione dell’originale (quindi due copie se si tratta di una stampa) pena l’esclusione.

Tema:
Ogni autore deve cimentarsi nel rappresentare HellBoy in un luogo di Matera. Un luogo tipico, un monumento, una chiesa, uno scorcio dei Sassi, qualsiasi pezzo della città che si ritenga possa svolgere da scenografia per una scena del mondo di “Anung Un Rama” (Hellboy).

Cosa si vince:
Tutti i partecipanti saranno esposti nella galleria dell’associazione, presso la nostra sede in Via delle Beccherie n°43 Matera dall'9 al 20 marzo.
Il primi classificati di entrambe le categorie, riceveranno in premio il tesseramento gratuito per il semestre in corso (o, se già tesserati, per il prossimo) e del materiale da disegno.
N.B. La tessera non è cedibile a terzi.

Gli elaborati:
Gli elaborati originali resteranno in mostra per due settimane circa, dal 9 al 21 marzo (2010), nella sede dell'associazione, dopo di che saranno restituiti agli autori. L’associazione si riserva di trattenere la copia come testimonianza della partecipazione.
Inoltre, si declina ogni responsabilità relativa al furto, allo smarrimento o al danneggiamento dell’opera, ma se ne garantisce la massima cura per il periodo di custodia indicato.

Scadenza:
Gli elaborati devono essere consegnati entro e non oltre lunedì 8 marzo (2010) entro le 21:00 (orario di chiusura della sede dell’Associazione).

La giuria:
La giuria composta da esperti d’arte e di fumetto:
Danilo F. Barbarinaldi Presidente Ass. Strane Nuvole,
Giuseppe Pecora Vice Presidente Ass. Strane Nuvole,
Angelisa Giovinazzo Insegnate di materie artistiche,
Pietro Bonelli Grafico e web designer.
La giuria si pronuncerà con una preferenza per ogni categoria.
Al verdetto della giuria si aggiungerà, per la designazione del vincitore, il “voto popolare”.

Voto popolare:
I visitatori della mostra saranno invitati ad esprimere due preferenze, in forma anonima, una per la categoria “juniores”, l’altra per la categoria “seniores”. Il voto popolare in pratica, fungerà da quinto giurato.

Tutti i volumi di Hellboy saranno disponibili presso la biblioteca dell'associazione, come fonte di ispirazione per rielaborare la figura di Hellboy.

Vi aspettiamo numerosi!!

giovedì 11 febbraio 2010

Voglia di colore

Capitano anche a voi quei periodi in cui vi sentite letteralmente "affamate/i" di colore?
A me si...e quando succede son guai...significa che in casa mia è epoca di stravolgimenti...muri, mobili, pavimenti, tessuti...si salvi chi può...
La prima ad essere stata presa di mira è la mia camera, neanche 3 anni fà aveva ricevuto un nuovo look, total white e qualche tocco di colore qua e la, ma nei toni pastello soft, diciamo un clima romantic chic, con tanto di zanzariera sul letto con inserti di rose e petali discendenti...cuscini a gogò,tende riccamente ricamate bianche e avorio, tappeto bianco, mobilia bianca...ma il 2010 mi ha portato voglia di colore...e cosa esiste di più bello del blù/azzurro e tutte le sue gradazioni? per me nulla e dunque diamo colore al bianco...
la prima vittima, la testiera del letto



prima fase dare un fondo blu come base




prima fase conclusa



seconda fase, movimentare il fondo inserendo nuove tonalità di colore



terza fase, applicare tutte le tonalità scelte con la spatola



terza fase conclusa, a questo punto la superfice risulta liscia come marmo poichè il colore con la spatola è stato tirato e raschiato diventando così lucidissimo



particolare delle sfumature n.1



particolare n.2



quarta fase, dare l'ultima volta il colore che si è scelto per uniformare il tutto
(nel mio caso blu perlato) in senso circolare



particolare dopo la quarta fase, le spatolate non si riconoscono più



altro particolare



questi i colori che ho utilizzato

Bene, per adesso ho terminato, il fondo è stato realizzato, adesso attendete pazientemente il seguito...alla prossima.

martedì 2 febbraio 2010

...pezzo a 4 mani...



Ciao a tutti, questo disegno carino che vedete qui sopra è stato realizzato dai miei due bimbi più grandi, lo so che è semplicemente la rappresentazione di 2 casette, ma la cosa bella di questo disegno è che i miei pargoli lo hanno realizzato assieme, fianco a fianco, il che non è poco per un fratello ed una sorella che bisticciano in continuazione...
La composizione del disegno è equilibratissima, ognuno di loro ha utilizato la sua metà perfetta di lavagna, anche se sembra che la casa grande abbia occupato maggior spazio, il fautore della casa piccola ha recuperato con l'albero...
La casa grande a destra è realizzata da Nicole, quasi sei anni, ultimo anno di scuola materna, la casa più piccina, prospetticamente indietro ma proporzionata al tutto è di Antonio, 10 anni, quinta elementare, la parte superiore, quindi cielo, nuvole e sole è realizzata da Nicole, la parte inferiore, erbetta, terra,albero, da Antonio...
Ovviamente questa è stata una esercitazione a cui di tanto in tanto li cimento, poichè giocare, comporre, creare, e in coppia, è una delle cose più difficili che ci sia, ma proprio perchè la vita ci ha creati per essere un tutt'uno e non un "sol'uno", a modo mio e con i miei mezzi, cerco di abituare i miei figli alla cooperazione; che dire, per me il risultato parla da solo, è normale che questo è uno dei molti tentativi che hanno fatto, ma da qui si evince che tra loro esiste feeling e i bisticci che hanno sono il normale fatto di essere bambini che crescono insieme...il terzo ha compiuto 2 anni, tra non molto sperimenteremo questo genere di esercitazioni a "3", quindi non più a 4, bensì a 6 mani...chissà cosa ne verrà fuori, ma è bello miscelare fantasie diverse, tratti differenti e caratteri ribelli...un bacione a tutti!